4

Crediamo sia importantissimo integrare l’offerta formativa degli atenei con esperienze che contrastino il disequilibrio che nella società di è fato evidente fra competenze cognitive ed emotive.
Sono molti i rilevamenti che segnalano un impressionante aumento di giovani dalle personalità profondamente asimmetriche. Da una parte, una sorta di ipertrofia delle capacità e competenze cognitive, espresse attraverso un linguaggio articolato, razionalizzante, tecnologico.

Dall’altra, un’ipotrofia del linguaggio emotivo-affettivo al limite dell’analfabetismo. Con conseguenti problematiche di disorientamento, scostamento dalla realtà, insoddisfazione, scarsa resilienza, mancanza di autenticità, poca assertività.

Tutto questo mentre il mondo del lavoro è alla ricerca di profili che abbiano consapevolezza di sé, abilità sociali ed emotive, creatività.
Che sviluppino visioni innovative e nuovi modelli operativi e di business rispondenti ai nuovi scenari dei mercati, in profonda rivoluzione.

Crediamo nel bisogno di formare persone in senso globale, di svilupparne le abilità trasversali. Di sviluppare nei giovani la consapevolezza di sé e le competenze relazionali, d’implementarne le abilità necessarie a definire con chiarezza i propri obiettivi, ad effettuare scelte efficaci e originali, a perseguirli con determinazione e flessibilità, a realizzare il proprio capitale umano.
Con questa finalizzazione proponiamo corsi, seminari, laboratori esperienziali.

News

Il progetto “Non aspettando Godot – laboratorio di narrazione e spettacolo teatrale sul vissuto di persone con malattie croniche intestinali” ha ricevuto il primo premio nella categoria Patient Support Program del concorso “Eccellenze dell’informazione scientifica e centralità del paziente”. Il premio, patrocinato dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, valorizza i…

2014 © Copyright - IPSE Istituto Psicologico Europeo PIVA: 12272630158

Foto di: 123RF