7

I presupposti

Giampaolo Fabris, nel suo “La società post-crescita”, del 2010, scriveva: “si rileva una minore disponibilità ad assecondare la continua seduttività del mondo delle merci scissa da una effettiva valutazione su grado di soddisfazione che queste effettivamente generano”.
Crediamo sia doveroso prendere atto di un insieme di mutamenti nelle forme di attenzione del consumatore, che a vario titolo sono ascrivibili ad un maggior interesse per i contenuti di prodotti e servizi, valutati per la capacità di entrare in relazione con il vissuto profondo delle persone e con un mutato sentimento del benessere.

La comunicazione deve confrontarsi con questi mutamenti, come pure con nuove forme, nuove media, nuovi linguaggi.
Saper coinvolgere oggi è imperativo rispetto al saper convincere. I nuovi fronti sono quelli della condivisione, della relazione.

Al mondo delle merci e dei servizi è chiesto di correlarsi con bisogni meno volatili e capricciosi che in passato.
O forse solo più “ecologici” rispetto ad un nuovo panorama di valori desiderabili: attenzione alla persona, importanza delle relazioni, autenticità della comunicazione, capacità di proiezione ne futuro.
Per questo, per progettare comunicazione in modo efficace, siamo addestrati all’ascolto, al riconoscimento delle scale valoriali di persone e organizzazioni, al coinvolgimento emotivo.

I servizi

Offriamo servizi diretti allo sviluppo dell’identità e dell’immagine aziendale. Progettiamo segni, oggetti, eventi, come strumenti di relazione fra la vision del committente e il pubblico.

Le aree di intervento sono:

  • sviluppo del brand
  • immagine coordinata
  • packaging design
  • industrial design
  • retail design
  • sviluppo nuovi concept distributivi o di prodotto
  • corporate gift
  • events

L’obiettivo

L’obiettivo che perseguiamo è quello di produrre interventi valorizzanti la vision del committente e di contribuire con questi al potenziamento dei suoi processi di comunicazione, all’aggiornamento di linguaggi, all’innovazione di prassi, alla stimolazione e soddisfazione di nuovi mercati.

Il metodo

Il metodo che usiamo è legato all’ascolto del committente e alla condivisione della sua scala di valori.
Operiamo in piena condivisione di obiettivi, che risultino “ecologici” per il sistema del committente e per questo efficaci.
La nostra creatività è nel modo di guardare alla realtà e di interpretarla, nell’approntare strategie, per poter creare segni, oggetti, eventi che siano veicoli di comunicazione. Che siano caratterizzati da significatività.

News

Il progetto “Non aspettando Godot – laboratorio di narrazione e spettacolo teatrale sul vissuto di persone con malattie croniche intestinali” ha ricevuto il primo premio nella categoria Patient Support Program del concorso “Eccellenze dell’informazione scientifica e centralità del paziente”. Il premio, patrocinato dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, valorizza i…

2014 © Copyright - IPSE Istituto Psicologico Europeo PIVA: 12272630158

Foto di: 123RF